Hai bisogno di aiuto? 0994707457  
 spedizione gratuita
 consegna espressa
 670.000 clienti soddisfatti
     dove ti trovi?      Italia   Italia
Strumenti Musicali .net - Il tuo negozio di musica online
Ciao, Accedi   I miei ordini  |  Novità  |  Super Prezzo  |  B-Stock  |  Usato  |  Offerte  |  Tutti i marchi

Come fare un setup chitarra elettrica completo e quali attrezzi scegliere

Come fare un setup chitarra elettrica completo e quali attrezzi scegliere

Come fare un setup chitarra elettrica completo? Quali sono gli attrezzi giusti da utilizzare? E i prezzi? Nella guida che stai per leggere troverai risposta a tutte le domande più frequenti quando si tratta di garantire la giusta impostazione al tuo strumento a sei corde (oppure 12!).

Scoprirai come ottenere una perfetta regolazione del ponte mobile chitarra elettrica e alcuni trucchi per non lasciare niente al caso. Per realizzare questo tutorial e il video che vedrai, ci siamo affidati ad un vero e proprio liutaio, la figura professionale che si prende cura delle chitarre in ogni loro forma e tipologia.

Guarda il video completo oppure continua a leggere l'articolo. 

Setup completo chitarra elettrica: la pulizia

Il primo step del setup chitarra elettrica è la pulizia dello strumento. Per prima cosa, quindi, è necessario smontare tutte le corde aiutandoci con un avvolgicorde motorizzato per chitarra e basso: l’ERNIE BALL PowerPeg Pro.

Dopo aver rimosso le corde, il manico è il primo elemento che deve essere pulito utilizzando una lana d’acciaio 0000. Questa lana d’acciaio è utilizzata per pulire i tasti ad uno ad uno, senza fare molta pressione. Il passo successivo è spruzzare il DUNLOP 6554 (olio al limone) su tutta la tastiera, aiutandoci con un tovagliolo di carta per spargerlo in tutta la sua lunghezza. È necessario che l’olio al limone rimanga sulla tastiera per un po’ di tempo in maniera tale da essere assorbito.

Nel caso di setup chitarra elettrica con manico in acero, è sconsigliato utilizzare sia la lana d’acciaio che l’olio al limone. Generalmente, può essere scelto un polish per auto. Al termine della procedura, bisogna lucidare la tastiera aiutandosi con un panno di stoffa.

Passiamo alla pulizia del body utilizzando un semplice panno di cotone (nel caso di chitarra elettrica relicata). Per il ponte, invece, scegliamo una spazzolina con setole di metallo. La parte in metallo dei pickup possono essere pulite utilizzando il polish per le automobili e lucidando con panno.

Se sei in possesso di una chitarra elettrica con una classica verniciatura lucida, è possibile utilizzare un tradizionale polish per chitarre DUNLOP 654CSI per pulire il body e il manico.

Continuando il setup completo chitarra elettrica, è arrivato il momento di prestare particolare attenzione alla parte tra tasto e tastiera. Questo è un luogo in cui si depositano grasso, sudore e sporcizia. Come pulirlo?

La scelta migliore è utilizzare dei bisturi di qualità puntando la lama verso l’alto e lavorando con la punta.

Prima di passare al setup chitarra elettrica vero e proprio, è necessario controllare alcuni ultimi elementi. Ad esempio, se i pivot della cinghia sono ben avvitati, controllare la ghiera dell’entrata jack e sei i potenziometri fanno rumore quando li giriamo. In quest’ultimo caso, è sufficiente smontare il battipenna e spruzzare un po’ di liquido per i contatti.

Passando alle meccaniche sulla paletta, bisogna pulirle con un panno e stringerle utilizzando attrezzi setup chitarra elettrica come ERNIE BALL 4114. Per quanto riguarda il nat, invece, il consiglio è di inserire un po’ di grafite aiutandoti con una matita per consentire alle corde di scivolare meglio.

Setup chitarra elettrica: passiamo all’azione!

Dopo aver pulito la chitarra e individuato le parti più importanti, è arrivato il momento di montare le corde e di realizzare il setup vero e proprio regolando l’action, le ottave, il radius e l’altezza pickup.

Per montare le corde, aiutati con il cradletune di ERNIE BALL e verifica alcuni elementi che ti consentiranno di avere un setup perfetto. In primis, l’altezza del ponte!

Probabilmente, dopo che le corde saranno montate, il ponte sarà leggermente alto. Per vincere la tensione delle corde, gira la chitarra e apri il vano del ponte e con un giravite a croce stringi le viti tirando le molle. Ovviamente, è necessario riaccordare la chitarra e verificare che il ponte rimanga nella stessa posizione. Forse dovrai ripetere questo passaggio un paio di volte.

Successivamente, bisogna soffermarsi sull’intonazione. Per farla, è necessario suonare la corda a vuoto e poi premere sul 12° tasto. Un’intonazione corretta è garantita dalla presenza della medesima accordatura. Se l’accordatura è calante, si svita la vite per accorciare la corda. Se è crescente, invece, si avvita per allungare la scala.

Se vuoi entrare nello specifico in termini di setup completo chitarra elettrica, bisogna agire anche sul radius e regolare le selle in modo che seguano la stessa curvatura della tastiera.

Le ultime due regolazioni da apportare riguardano l’altezza dei pickup e delle corde. Partendo dai pickup, non esiste una regolazione perfetta perché questa varia in base alla tipologia di pickup stessa. È importante evitare che il pickup sia troppo basso perché si perde volume e posizionato troppo in alto perché crea delle dissonanze in quanto è troppo vicino alle corde.

Una volta che avrai livellato i pickup, l’ultimo aspetta da tenere in considerazione è l’altezza delle corde. Per iniziare, prova a suonare un banding con il MI cantino. Se il suono si ferma, il range è giusto. Se, invece, il suono continua è necessario modificare la posizione della sella. Successivamente, bisogna suonare il MI basso verificando che la corda suoni bene e che sia intonata su tutti i tasti. Dopo aver controllato la prima e l’ultima corda, utilizziamo il regolo e adeguiamo le altre 4 selle. 

Per completezza, controlliamo la regolazione del truss rod, situata generalmente sulla paletta. Girando in senso orario, il manico si inclina all’indietro; svitando, il manico torna in avanti. Il manico deve avere una leggera arcuatura al centro perché se no non consente alle corde di oscillare. Per ottenere una perfetta arcuatura del manico, premi il primo e ultimo tasto e verifica che la corda sia perfettamente dritta. Infine, sempre tenendo premuto il primo tasto, prova a utilizzare il mignolo sul quarto tasto. Lo spazio perfetto tra il tasto e la corda è di mezzo millimetro.

Conclusioni

Ogni quanto effettuare un setup completo chitarra elettrica e pulire il proprio strumento? La pulizia deve essere fatta ogni volta che si cambiano le corde oppure quando si termina di suonare. È consigliato, quindi, passare un panno sul body, sul manico e in mezzo alle corde per tenerli più puliti possibili.

Il setup completo, invece, dovrebbe essere effettuato ad ogni cambio di stagione, quando si passa da una temperatura più calda ad una più rigida. Oppure quando ti rendi conto che lo strumento non ha le stesse performance a cui ti eri abituato a sentire.

Se vuoi fare un setup chitarra elettrica a casa, un suggerimento è di non avventurarti in modifiche complicato che devono essere affidate ad un professionista come un liutaio. 

StrumentiMusicali.net s.r.l. - s.s. 172 Zona Industriale - 74123 Taranto - P.IVA 02502030733 - Cap.Soc. € 100.000 i.v.
Copyright © 2003-2021 Funkin - All rights reserved - È vietata la riproduzione anche parziale
StrumentiMusicali.net è rivenditore autorizzato di tutti i marchi
Strumenti Musicali - Strumenti Musicali Usati - Strumenti Musicali Roma - Trova Musicisti, Cantanti e Band
_pM1QUzk3wsfth2EdexalcnnunF10zAkStA8z0cE8Twm19fzlCm9stXgbHW2NELE_gHspa2SAHjwDytvFxfQK23j62b-w-ccnb-e22Ea7Eo_0DL3ER9NEChxqczcJoLCWkUAbJTpE57w1_